Cosmos Atrosanguineus

Questo incredibile fiore appartiene al genere Theobroma (dal Greco “cibo degli dei”). È il fiore ideale per gli amanti del cioccolato e del suo affascinante profumo. In Messico (paese di origine di questo fiore) visto che nel linguaggio dei fiori significa “amore”, viene spesso regalato a San Valentino.

Indice dei contenuti

  1. Habitat
  2. Caratteristiche e Morfologia
  3. Coltivazione
  4. Fioritura e cure

Habitat della Cosmos atrosanguineus

Nonostante sia una pianta di origine messicana è ormai diffusa in tutto il mondo, ma pochi sanno che questa pianta perenne, sopravvive solo grazie alla propagazione vegetativa di un clone, non fertile, dal 1900. Le piante “originali”, infatti, sono ritenute estinte da circa un centinaio di anni. Si presentava sotto forma di un albero alto dagli 8 ai 10 metri, con grandi rami grigi e ampie foglie. Sul tronco e sui rami nascono dei fiori piccoli, bianchi o rosei, mentre i frutti, che sono lunghi dai 15 ai 20 centimetri e grossi all’incirca dagli 8 ai 12 centimetri, sono provvisti ciascuno di 10 solchi longitudinali e di una buccia dura. Ogni frutto può contenere fino a 40 semi.

Caratteristiche e Morfologia della Cosmos Atrosanguineus

La cosmos atrosanguineus, appartiene alla famiglia delle asteraceae ed è originaria del Messico. È una pianta perenne che raggiunge un’altezza compresa fra i 40 e i 60 centimetri. Ha foglie di forma pennata, verde scuro, che possono raggiungere i 15 cm di lunghezza. Fiorisce dalla fine della primavera fino ai primi freddi invernali ed i suoi fiori sono di un insolito colore porpora scuro, quasi marrone, che hanno una deliziosa fragranza molto simile a quella del cioccolato. Da questa caratteristica deriva, infatti, il suo nome comune “fiore di cioccolato”. La pianta si presenta come un cespo da cui nascono gli steli dei fiori che si innalzano verso l’alto.

Coltivazione del fiore di cioccolato

È possibile coltivare questa pianta in vaso, ma è molto difficile. Essa ha bisogno di una vera e propria serra da interni. Per quanto riguarda la semina, prendere del terriccio ben nutrito in precedenza con del concime organico e inserire i semi di cacao infilandoli nel terreno a circa 1-3 cm dalla superficie ed a qualche centimetro l’uno dall’altro. La terra deve essere umida ma priva di ristagni, perciò inserire in fondo al vaso uno strato di argilla espansa. Dopo circa due settimane i germogli iniziano a spuntare. man mano che la pianta cresce ha bisogno di spazio. Richiede sole parziale o pieno sole da metà a fine estate. La pianta e il fiore sono molto sensibili al gelo. La pianta è ornamentale, non esistono semi e deve essere propagata mediante la divisione delle radici.

La pianta va esposta alla luce per far sì che gli steli si innalzino, altrimenti tenderanno a scendere. Quindi si consiglia di esporre la pianta in piena luce, per una migliore fioritura. Per avere un buon risultato bisogna mantenere una distanza di 20/30 centimetri tra le varie piantine. I fiori sembrano commestibili in quanto emanano profumo di cioccolato, ma in realtà sono velenosi.

La pianta si può coltivare in giardino, a cespuglio o in un vaso, sempre che si tratti di luoghi soleggiati. La coltivazione in vaso è consigliata per le zone con inverni più rigidi. Dove il clima è mite, basterà proteggere le piante con una buona pacciamatura in inverno. Le irrigazioni devono essere copiose e frequenti ma senza che la pianta ristagni nel terriccio ed altrettanto importante è una corretta esposizione. Il cacao ha infatti bisogno di una buona esposizione ma non deve essere luce diretta.

Fioritura e cure della Cosmos Atrosanguineus

La pianta fiorisce abbondantemente dalla fine della primavera fino ai primi freddi; i fiori di solito iniziano a comparire dopo il terzo o quarto anno e durano un giorno. Se si voglio ottenere dei frutti bisognerà impollinare a mano la fioritura.

La pianta resiste bene anche alla siccità, ma è meglio innaffiarla spesso, facendo attenzione che non si crei ristagno d’acqua nel vaso. Questa strana pianta perenne ha radici tuberose quindi non deve essere umida durante il periodo invernale in quanto le radici rischiano di marcire. Proprio nel periodo invernale la sabbia e l’argilla espansa alla base del vaso aiuteranno le radici a rimanere protette dal freddo e dall’umido. Le piogge prolungate arrecano danni alla pianta e ai fiori,. Usare dei sostegni e togliete i fiori appassiti in modo tale da prolungare la fioritura.

Ti potrebbero interessare anche: