Serre da giardino

Le serre esistevano già nel XV secolo, infatti a quei tempi l’idea di coltivare piante esotiche in un ambiente protetto, si diffuse molto largamente, per questo fu necessario costruire apposite “stanze” per consentirne la coltivazione. Come abbiamo già detto nel XV secolo si crearono i primi sistemi per la crescita delle piante al chiuso creando padiglioni a stuoia, nel XVIII secolo iniziarono a sorgere vere e proprie serre, che non erano come quelle attuali, ma consistevano in edifici con ampie superfici, grandi vetrate e colonnati come sostegni. Le serre in quel secolo non venivano utilizzate solo come luogo di coltivazione ma anche come spazio per passare il tempo a leggere, a rilassarsi, a prendere il té, ecc. Nel corso dei secoli questi edifici sono stati soppiantati da strutture in ferro, anziché in muratura, e sempre nel corso dei secoli si svilupparono anche i primi giardini sperimentali dove poter studiare da vicino le piante, questo genere di serre si sono poi sviluppate in serre da coltivazioni, che sono quelle odierne. In questa sezione sulle serre troverai le migliori serre del mercato e tutti i consigli per fare il giusto acquisto.

Serre in acciaio e policarbonato

Serre in legno

Cos'è una serra e perchè acquistarla?

È un ambiente artificiale costruito appositamente per coltivare fiori, piante, verdure e ortaggi nel proprio habitat naturale o vengono utilizzate anche per l’essiccazione dei prodotti agricoli. Le serre vengono utilizzate anche per la selvicoltura, cioè un luogo dove si possono coltivare piante e fiori tropicali che altrimenti, a seconda della specie, non si potrebbero coltivare semplicemente in giardino o in vaso. Possono essere realizzate in ferro, in legno (la struttura), in muratura o in alluminio, possono essere fisse o mobili a secondo dell’utilizzo. Solitamente la serra è appoggiata su una base in muratura o su supporti mobili che vengono avvitati al terreno, le pareti e il tetto sono in materiale trasparente, che può essere vetro o pvc, questo allo scopo di far entrare luce e calore e quindi poter variare il livello di umidità. Come abbiamo detto le finestre hanno aperture verso l’esterno per permettere l’aerazione. La porta invece deve essere larga ed agevole da aprire e chiudere e deve consentire il passaggio di attrezzi e materiali. Le grondaie o sistemi di raccolta d’acqua piovana sono fondamentali, in quanto permette di sfruttare questa acqua e ridurre gli sprechi durante le irrigazioni. Solitamente la serra deve essere orientata a est-ovest in modo che i raggi del sole attraversino il rivestimento formando il noto “effetto serra”, infatti i raggi del sole vengono assorbiti sia dalle piante che dalla copertura della serra in modo che vengano imprigionati al suo interno. Questo provoca un innalzamento della temperatura interna alla serra. È utile una serra se hai intenzione di coltivare piante particolari e che necessitano di condizioni precise.

Quale serra comprare?

Di serre ne esistono di vari tipi e forme, ma soprattutto si distinguono a seconda della funzione alle quali sono preposte, di seguito troverai tutti i tipi di serra e una breve spiegazione per capire quale fa al caso tuo:

  • Serre di propagazione: queste serre vengono anche chiamate serre di moltiplicazione e vengono impiegate soprattutto per la crescita delle radici delle piante da fiore e da frutto;
  • Serre di forzatura: dette anche serre di coltivazione, e sono destinate alla coltivazione di piante da fiore e da foglia;
  • Serre da coltivazione: sono serre destinate alla coltivazione di piante da orto;
  • Serre di essiccazione: sono quelle destinate all’essiccazione dei prodotti agricoli.

A secondo poi dello scopo di coltivazione possono essere classificate in questo modo:

  • Serre per orto: vengono impiegate per la coltivazione di ortaggi e sono realizzate in metallo e in plastica;
  • Serre per fiori: sono quelle utilizzate solo per la coltivazione di fiori e fiori esotici;
  • Serre da giardino: sono ornamentali e sono solitamente più piccole rispetto ad altri tipi di serre. Queste dimensioni consentono a tutti di poter coltivare le proprie piante nel proprio giardino, in casa (avendo spazio logicamente) e hanno anche forme diverse dalle classiche serre, in quanto ornamentali.

Tra i vari tipi di serre esistono anche le Serre idroponiche, cioè serre che non utilizzano la terra ma i principi della coltivazione idroponica. In questo tipo di serra si utilizza solo acqua e nutrienti necessari per lo sviluppo delle piante. Questo sistema è stato creato per evitare la diffusione di alcune malattie delle piante, che si possono sviluppare anche attraverso la terra, ma anche per modificare le caratteristiche dei frutti della pianta, apportando nutrimento in modo controllato. Come abbiamo detto le serre servono per poter coltivare anche piante esotiche che altrimenti sarebbe difficile coltivare, ma nella serra è importante anche la temperatura, quindi anche in questo caso bisogna pensare bene quale acquistare, esistono:

  • Serre fredde: sono quelle serre non climatizzate.
  • Serre temperate: sono serre con una temperatura costante tra i 10°C e i 14°C nelle ore notturne.
  • Serre calde: queste serre sono in grado di mantenere la temperatura notturna tra i 16°C e i 20°C.

Abbiamo parlato delle serre e agli utilizzi che si possono fare di queste serre, ma anche il sistema di irrigazione e la coltivazione sono molto importanti, quindi di seguito approfondiremo queste tematiche. Per quanto riguarda l’irrigazione esistono diverse metodologie ma di seguito ti elenchiamo le due principali:

  • Irrigazione a goccia: è un metodo di irrigazione che somministra lentamente l’acqua alle piante, depositando l’acqua sulla superficie del terreno o direttamente nella zona della radice della pianta, quindi si può dire che con questo tipo di irrigazione si emettono dei piccoli e sottili getti che bagnano una piccola area del suolo vicino alla pianta o vicino alla sua radice;
  • Irrigazione aerea: questo sistema, irrigazione per nebulizzazione, è un sistema di irrigazione a gravità e avviene tramite irrigatori di piccole dimensioni. L’acqua fuoriesce dalla piccola cavità dell’irrigatore ad un pressione costante che varia tra 1,5 a 3 atmosfere, in questo modo viene simulata la pioggia che copre dall’alto le piante che vengono completamente ricoperte d’acqua, utili per il loro sviluppo senza creare però ristagni nella terra in quanto l’acqua è nebulizzata.

Per quanto riguarda la coltivazione nella serra fredda potrai coltivare le piante rustiche ma anche le rose o le piante bulbose, oltre a queste potrai seminare piante con fioritura precoce o piante che devono essere riparate durante il periodo invernale, anche con diversi cicli vegetativi. Devi però tenere presente che la coltivazione in serra ha delle regole ben precise e delle accuratezze molto importanti, quindi di seguito ti suggeriamo delle tecniche che potrebbero esserti utili.

  • Coltivazione al suolo: questo tipo di coltivazione può essere fatta su bancali o direttamente a terra. I bancali solitamente vengono utilizzati per le piante ornamentali e sono pannelli fissi o mobili sui quali sistemare le piante. A terra bisogna creare aree destinate alle colture, che devono essere posizionate in fila indiana ricordandoti però di creare un passaggio tra le file;
  • Coltivazione fuori suolo: per questa tecnica bisogna creare un substrato composto da materiale poroso come ad esempio l’argilla espansa, miscelato con una soluzione ricca di sostanze nutrienti.

Con questo speriamo di esserti stati utili nella scelta della serra e offrirti qualche nozione utile per poter effettuare la scelta senza problemi.

Tipi di serre, quale materiale scegliere?

Nella prima parte abbiamo dato alcuni consigli per quanto riguarda le serre, ma guardiamo un po’ più nello specifico i materiali con i quali sono realizzate le serre:

  • Serra in vetro: (esempio) questo tipo di serra viene utilizzata per coltivare fiori, piante e ortaggi perché permette di far crescere le piante nel loro habitat naturale. Questa tipologia di serra ha sia il tetto che le pareti in vetro, questo consente di far passare i raggi solari e creare così calore all’interno della serra, oltre alla giusta umidità, grazie anche alla possibilità di aprire o chiudere la porta e le finestre al seconda delle esigenze. Una cosa fondamentale della serra è la zona in cui viene messa, infatti dovrai posizionarla in un area dove è possibile avere per molte ore sia il sole che il calore. Tieni conto che le ore di sole mattutine sono le migliori per permettere la crescita delle piante. Per risparmiare anche sull’acqua ti consigliamo di avere un vasca esterna vicino alla serra che possa raccogliere l’acqua piovana e la renda utilizzabile per l’irrigazione. Nelle serre di questo tipo la pulizia è molto importante, quindi il vetro che forma la serra deve essere sempre ben pulito per consentire al sole e alla luce di passare più agevolmente, per questo ti consigliamo di pulire i vetri molto bene e a fondo almeno una volta l’anno.
  • Serra in policarbonato: il policarbonato è un materiale in poliestere dell’acido carbonico ed è molto leggero e molto resistente. Le serre di questo tipo sono molto più leggere di quelle del vetro e possono essere posizionate in giardino ma anche su balconi e terrazze. La serra in questo materiale può essere di forma ad alveolo o compatta e formata da lastre di diverso spessore, con spessori da 4 a 16 millimetri e ha un ottimo isolamento termico. I pannelli anti UV hanno un ottima trasparenza che consente alle piante di crescere al meglio. Avere una serra in questo materiale è ottimale in quanto non si rompe, è resistente agli urti e flessibile. Questa serra ti permetterà di coltivare le piante in ogni periodo dell’anno ed è ottima per chi coltiva i fiori per passione. L’esposizione della serra dovrà essere in un punto a sud o a ovest, se poi potrai addossarla ad un muro già esistente otterrai un ambiente ancora più riparato e che sfrutti al meglio il calore del sole. È importante mantenere sempre le pareti pulite in modo da poter far passare i raggi del sole, anche i vasi o banconi vanno puliti e disinfettati, per evitare le malattie e la muffa che potrebbe crearsi per l’umidità. Questo genere di serra è adatta specialmente a chi vive in zone con il clima rigido durante l’inverno, quindi per poter far sviluppare al meglio le piante anche in questo periodo o conservare al meglio quelle già cresciute, proteggendole dal freddo e dal gelo.
  • Serre a casetta: questo tipo di serra viene utilizzata per allestire un’area del giardino e può essere realizzata in tubolare di alluminio zincato con copertura in telo plastico. Questo genere di serra solitamente viene utilizzata come semenzaio, infatti le piante verranno seminate in inverno in serra e poi in primavera potranno essere trapiantate (a seconda della specie).
  • Serra in legno: il legno è da sempre un prodotto ecologico ed esteticamente molto bello, potrai acquistare un serra al naturale e poi colorarla a seconda del tuo gusto, esistono infatti mordenti e smalti che faranno durare il legno per molti anni. Solitamente queste serre vengono costruite in legno d’abete, che è il meno costoso ma è anche il più resistente alle varie temperature. Il legno di queste casette viene trattato con prodotti chimici che lo rendono impermeabile proprio per resistere agli agenti atmosferici. Come le altre serre quella a casetta deve avere pannelli che lascino passare i raggi del sole per creare l’habitat più adatto alle piante e alla loro crescita. Dovrà essere fornita di almeno un paio di finestre, anche perché in periodi molto caldi la serra all’interno può raggiungere i 50°C e rovinare così le piante, causandone la morte. Anche la porta, dovrà essere abbastanza grande da poter far passare materiali e accessori e durante i periodi torridi potrà essere lasciata aperta per poter far calare di qualche grado la temperatura al suo interno. Per questo, specialmente nelle estati molto calde dovrai far circolare l’aria all’interno della serra aprendo finestre e porta, prima di tutto per far respirare le piante, ma anche perché si evita la formazione di funghi.

Speriamo di esserti stati ulteriormente utili per la scelta della serra e nel nostro negozio online potrai trovarne di tutti i tipi, misure e materiali. Non ci resta che augurarti buon lavoro e buon divertimento!