Vasi

In questa pagina del nostro negozio online troverai un assortimento di vasi sia da esterno che da interno, potrai dare libero sfogo alla tua creatività e scegliere i vasi che più ti piacciono e che soddisfino le esigenze delle tue piante. Qui di seguito troverai alcuni suggerimenti e consigli per scegliere al meglio, troverai nella specifica anche i materiali per i vasi (terracotta, ceramica, ecc.) in modo che tu possa conoscere al meglio il materiale con cui è stato fatto il vaso che sceglierai. Partendo dal presupposto che non esiste un vaso ideale, dovrai tenere presente che qualsiasi tipo di vaso ha pregi e difetti, che ti consigliamo di valutare prima di acquistarli. Tra i vasi in commercio ne esistono di vari tipi, materiale, forma, colore e diametro ma tieni presente che solitamente per la salute delle piante i migliori sono quelli a forma conica o a ciotola, mentre per le fioriere potrai sbizzarrirti con forme e colori. Se tieni i vasi sul balcone puoi anche optare per vasi quadrati o rettangolari, in modo tale da poterli mettere uno accanto all’altro per ottimizzare lo spazio, mentre quelli rotondi non ti permettono di farlo e occuperebbero più spazio. Di seguito troverai un elenco con tutti i migliori vasi e fioriere del mercato selezionati da noi tra centinaia di prodotti.

Vasi da interno

Vasi da esterno (giardino e balcone)

Vasi moderni

Sottovasi

Tipi di vaso

Come abbiamo detto esistono vasi di ogni forma e colore, ma esistono anche vari materiali come fibra di vetro, legno, plastica, terracotta, ceramica e molti altri con cui vengono creati. Di seguito ti suggeriamo i materiali che possono andare bene per vasi sia da interno che da esterno:

  • Vasi in plastica: si tratta di un materiale molto comune sia per vasi che per fioriere, solitamente questi vasi vengono utilizzati per le piante d’interno, ma si possono benissimo utilizzare anche all’esterno. Questo tipo di vaso è il più diffuso in quanto è solido, resistente alle intemperie, leggero e facile da spostare. Inoltre consente al terreno di rimanere umido, in quanto le pareti sono impermeabili. Bisogna però tenere presente che durante il periodo estivo e di caldo intenso se viene esposto ai raggi diretti del sole la plastica si surriscalda e questo potrebbe far bruciare le radici.
  • Vasi in terracotta: questo tipo di vaso è tra i più comuni per l’esterno in quanto resiste sia al caldo che al gelo, essendo un materiale poroso lascia respirare la terra e di conseguenza le radici delle piante. Oltretutto se il vaso viene posizionato su una terrazza esposta a folate di vento il peso non lo farà muovere e sarà stabile e sicuro. Ricordati però che durante i periodi molto caldi, essendo appunto porosi fanno evaporare molto velocemente l’acqua di irrigazione, quindi in questo periodo dovrai innaffiare più frequentemente le piante o i fiori.
  • Vasi in legno: anche questo genere di vaso è poroso e quindi consente all’acqua e all’aria di circolare attraverso le fessure dei listelli, cosa fondamentale per le radici di piante e fiori. Il legno oltretutto al caldo non si surriscalda, permettendo di mantenere la terra fresca e umida.
  • Vasi colorati: questi tipi di vaso sono ottimali da tenere in terra e all’interno della casa, ed è vero che un bel vaso colorato porta anche allegria ma ci sono delle tonalità di colore che non vanno bene. Infatti i colori chiari sono i migliori, soprattutto il bianco, in quanto anche con il calore riescono a mantenere una temperatura giusta per non danneggiare la pianta, mentre quelli scuri, come ad esempio il nero o il marrone scuro se esposti al sole (quando sono tenuti sul balcone) possono aumentare la temperatura interna e danneggiare le radici.

Come scegliere il vaso giusto?

Esistono molti vasi o fioriere che sono decorati, come ad esempio quelli in terracotta e in vetro e se sei bravo a decorare potresti anche farlo tu direttamente, dando sfogo alla tua creatività. Al di là dei materiali e delle decorazioni una cosa fondamentale per i vasi è quella di poter drenare l’acqua dell’innaffiatura, infatti devono avere uno o più fori per poter drenare l’acqua in eccesso in modo che non si creino ristagni che possono far marcire le radici e i bulbi delle piante. Anche i sottovasi sono fondamentali in quanto il sottovaso serve per raccogliere l’acqua in eccesso che la pianta assorbirà molto lentamente. Un consiglio che ti possiamo dare se il vaso è grande e pesante è quello di posizionarlo sopra un sottovaso con ruote, in modo che tu possa spostare il vaso senza sforzarti (qui sopra ne troverai alcuni). Di seguito ti illustriamo i materiali con i quali sono realizzati gran parte dei vasi in commercio in modo che tu possa scegliere al meglio il materiale del vaso che utilizzerai per i tuoi fiori:

  • La terracotta: ha la caratteristica naturale di essere malleabile e prestarsi alla lavorazione specialmente con l’acqua, questo permette di modellare tale materiale in tutte le forme che si desiderata. Proprio per questo nell’antichità la terracotta è stata utilizzata per creare e modellare vasi, stoviglie, utensili e molti altri oggetti. La terracotta si distingue per il colore rossastro dell’impasto a seguito della cottura. Una volta che questo materiale viene lavato può essere impastato con dell’acqua per poter poi procedere alla lavorazione e per rendere più resistente al calore di cottura questo materiale, viene aggiunto all’impasto della ceramica già cotta. Per creare vasi, sottovasi e ciotole la terracotta viene lavorata con il tornio in modo da poter dare la forma che si vuole e le varie misure, infatti si possono creare vasi piccoli, grandi, di medie dimensioni, alti, bassi, ecc. La cottura avviene in forni appositi che possono raggiungere temperature tra i 900 e i 1000 gradi, per fare in modo che comunque la cottura abbia successo è necessario che questo materiale venga precedentemente fatto essiccare all’aria. Durante questa fase è anche possibile la decorazione tramite incisione del vaso stesso. Una volta decorato il vaso va messo in forno, dopo di che sarà possibile smaltarlo, questa procedura protegge la superficie della terracotta ed è più facile tenerlo pulito.
  • La pietra: questo è un materiale di alta qualità ma molto costoso e molto pesante, i vasi fatti con questo materiale generalmente sono sistemati in giardino, e la porosità dipende dal tipo di materiale utilizzato all’inizio della creazione del vaso e dallo spessore delle pareti, comunque inferiore di quelli di terracotta. I vasi in pietra possono essere lucidati o lasciati al naturale.
  • Il cemento: è un materiale molto economico e viene utilizzato solitamente per grandi vasi destinati all’aperto, come aiuole e arredo del giardino. Non è molto ornamentale ed il peso è considerevole, per ovviare a questo al cemento vengono aggiunti anche altri materiali come l’argilla espansa o graniglia di marmo, solitamente questi vasi o fioriere vengono definiti in graniglia o granulato. Questo genere di vaso è molto resistente, duraturo, poroso al punto giusto e resistente agli sbalzi termici.
  • La ceramica: viene utilizzata per vasi da interno che possono essere smaltati, lucidi e opachi. La ceramica viene utilizzata appunto per interni in quanto questo materiale non è molto resistente al gelo. Il vaso ha una superficie porosa e bisogna fare attenzione perché alcuni vasi di ceramica non hanno fori di drenaggio, quindi bisogna avere molta cura quando si annaffia la pianta e non farlo troppo abbondantemente, oltre a questo il pregio di questo vaso è quello di essere facile da pulire. Un consiglio che ti diamo, se il vaso che compri non ha foro di drenaggio è meglio utilizzarlo come portavaso piuttosto che come vaso da coltivazione.
  • Il metallo: questi vasi possono essere fatti di vari materiali come il ferro, l’alluminio, l’acciaio, ecc. e vengono utilizzati solitamente come portavasi piuttosto che come vasi per la semina. Questi vasi, al di là degli utilizzi, sono molto molto resistenti.
  • Il legno: questo materiale è il meno durevole di tutti in quanto nel tempo, con il contatto diretto del terriccio umido (per via delle irrigazioni) si deteriora. Rispetto ad altri vasi e fioriere quelli in legno hanno necessità di più manutenzione in quanto vanno riverniciati ogni 4-5 anni circa. Per farlo durare maggiormente consigliamo di inserire all’interno del vaso di legno un contenitore che può essere di ferro zincato, di acciaio o di rame (sempre con fori di scolo), questo per evitare il contatto tra il terriccio e il legno. Per fioriere da giardino (anche per aver un bell’effetto ottico) è possibile utilizzare botti di legno, tini per il vino ma anche vecchi mastelli. Questi oggetti però andranno curati con molta più attenzione, infatti se si utilizzano vernici o smalti per prolungare la durata del legno, questi possono essere dannosi per il terriccio e per le piante.
  • La plastica: viene utilizzata per gran parte dei vasi, sia da interno che da esterno, di tutti i tipi, di tutte le forme e dimensioni. Il materiale di questi vasi è un insieme di diversi composti come il polietilene, polipropilene e vetroresina, che permettono di poter lavorare questo materiale in varie forme e dimensioni. Il pregio di questi vasi è che sono molto resistenti e robusti, sono leggeri ed il prezzo è abbastanza contenuto. Essendo però poco porosi non hanno molta capacità di evaporazione dell’acqua quindi le annaffiature devono essere ridotte per evitare il ristagno, dannoso per le radici e per la pianta. Se la plastica è di bassa qualità questi vasi al caldo intenso e al gelo tendono a deteriorarsi molto facilmente ma possono anche trasmettere alla pianta il caldo intenso o il freddo, danneggiando semi e piante, quindi se decidi di comprare un vaso in plastica assicurati prima che sia di buona o ottima qualità. Un prodotto molto valido è quello ottenuto dall’utilizzo di resina di polietilene in quanto è molto resistente al gelo ma anche alle temperature eccessivamente calde.

Un ultimo consiglio che ti diamo, se la tua pianta si trova sul balcone e nel periodo delle piogge il sottovaso si riempirà facilmente d’acqua quindi è meglio toglierla per evitare ristagni. Una volta detto questo ti consigliamo di guardare i vasi che abbiamo nel nostro negozio online per scegliere quello che fa per te e per la tua pianta.